Pavimenti stampati

Esempio di pavimento stampato

Il pavimento stampato è di facile manutenzione; grazie alla particolare resinatura è infatti inattaccabile da muffe, oli, grassi ed erbacce.
Presenta un’elevata resistenza all’usura perché viene realizzato in una struttura monolitica di calcestruzzo di alta qualità (confezionato con l’aggiunta di additivi e di fibre sintetiche). Il pavimento viene stampato manualmente con apposite attrezzature, quindi viene trattato con spolvero di quarzo pre-miscelato ed, infine, sigillato con resina.

Questa tipologia di rivestimento può supportare ogni tipo di traffico veicolare e pedonale: è ideale per marciapiedi, piazzali, corsie e viali.

I prodotti di finitura impiegati (stampi, corazzante, distaccante, resina) sono stati sviluppati in un’ampia gamma di colori e forme per adattarsi perfettamente alle esigenze del gusto tipicamente italiano.

Lavorazioni

Resina per pavimenti industriali

I pavimenti in resina costituiscono un'ottima alternativa alle tradizionali superfici in calcestruzzo ed ai rivestimenti ceramici o in piastrelle.

Pavimenti industriali post-tesi

La realizzazione di lastre monolitiche continue Post-Tese risulta risolutivo per le aziende di logistica e di grande distribuzione.

La funzione principale di questo sistema è quella di realizzare delle forme in grado di suddividere gli spazi migliorandone l’estetica e personalizzando l’opera.

Esempio di pavimento stampato

I pavimenti stampati sono soluzioni che garantiscono facilità di manutenzione e ottime possibilità di personalizzazione.

La rampa antiscivolo in "quarzo e cemento" (pastina) è costituita da un massetto di calcestruzzo di qualità, con spessore minimo di cm.8.